Associazione Italiana Riabilitazione Mano

PATROCINIO A.I.R.M. - REGOLAMENTO DI ASSEGNAZIONE

Il presente Regolamento ha lo scopo di disciplinare l’attività amministrativa della Associazione e può essere modificato dal Consiglio Direttivo in qualsiasi momento.

Il patrocinio si configura come una attestazione di apprezzamento edi adesione ad iniziative proposte da terzi e ritenute meritevoli per le finalità di promozione della professione, nonché per la validità sociale, culturale e scientifica dei temi proposti, attinenti agli ambiti della riabilitazione della mano e dell’arto superiore.
L’AIRM concede a titolo gratuito il proprio Patrocinio a Congressi, Convegni, Corsi o Eventi di adeguato valore scientifico, didattico e formativo mediante l’apposizione della denominazione e del logo associativi su manifesti, locandine, pieghevoli, pubblicazioni e sul web.

Possono essere oggetto di patrocinio:

  • congressi, convegni o eventi organizzati da Società scientifiche che abbiano in corso rapporti di collaborazione con AIRM.
  • iniziative ed eventi gratuiti, senza oneri a carico dei partecipanti, quali corsi, seminari, workshop e altre iniziative similari aperte al pubblico, con carattere divulgativo ed esplicite finalità professionali, sociali e culturali.
  • eventi ed iniziative proposte dalle sedi Regionali AIFI o AITO tramite richiesta formale motivata;
  • master universitari
  • pubblicazioni a stampa (quali ad esempio libri, manuali, guide, opuscoli);
  • prodotti multimediali e telematici
  • siti web;
  • organismi o enti con i quali si condividono finalità, scopi e/o iniziative specifiche.

Il patrocinio può essere concesso a enti pubblici o privati, che godono notorietà per meriti scientifici, culturali, sociali e professionali, nel rispetto dei seguenti criteri:

  • pertinenza dell’oggetto con le finalità statutarie dell’AIRM;
  • rispetto di criteri etici e professionali compatibili con i valori associativi;
  • autorevolezza, credibilità e finalità sociale dell’ente che richiede la concessione;
  • nel caso di iniziative che presentino oneri a carico dei partecipanti, previsione di forme di agevolazione congrue per i soci AIFI e AITO regolarmente iscritti, fatta eccezione per i master universitari qualora il regolamento di Ateneo e/o lo Statuto del master non lo consentano;
  • assenza di conflitti di interesse di qualsiasi genere fra il richiedente e l’Associazione;
  • assenza di elementi che possono recare danno e offuscamento all’immagine dell’Associazione;
  • gli argomenti trattati nel corso della manifestazione dovranno riguardare almeno un aspetto della fisioterapia e della riabilitazione della mano e dell’arto superiore ; qualora la manifestazione sia multidisciplinare, ci si riserva di concedere il Patrocinio, anche in rapporto alle altre discipline rappresentate;
  • gli argomenti dovranno risultare di comprovata attualità e/o validità scientifica; gli organizzatori devono garantire che eventuali commenti e discussioni durante le comunicazioni avvengano nel rispetto della dignità del paziente e del decoro professionale degli operatori;
  • le attività extracongressuali o sociali non devono essere preponderanti su quelle scientifiche;
  • la richiesta e il successivo ottenimento di crediti ECM per fisioterapisti e terapisti occupazionali rappresenta un elemento favorevole alla concessione del Patrocinio per gli eventi che si svolgono in Italia.
  • competenza dei soggetti partecipanti all’iniziativa o componenti gli organi dell’ente richiedente.

1. Per la concessione del patrocinio, i soggetti interessati devono inoltrare apposita istanza indirizzata alla segreteria dell’AIRM almeno 90 giorni prima della data di inizio per gli Eventi in cui siano stati richiesti gli ECM e 30 giorni per gli altri Eventi in cui non siano stati richiesti gli ECM.
2. La richiesta deve:

  • riportare il nome ed i recapiti del responsabile dell’iniziativa, corredata dal programma ed in ogni caso dei documenti che permettano di valutare la sussistenza dei criteri per la concessione del patrocinio;
  • indicare se sono state avanzate analoghe richieste di patrocinio ad altri soggetti pubblici e/o privati ed a quali.

1. Il patrocinio è concesso da AIRM, nella persona del Presidente il quale inoltrerà, per via telematica, l’esito relativo alla concessione del Patrocinio, all’Organizzatore dell’Evento scientifico, entro 40 giorni dal ricevimento della richiesta del Patrocinio.;
2. L’AIRM si riserva la facoltà di richiedere ulteriore documentazione, ritenuta utile ai fini della valutazione della richiesta di patrocinio, nonché per la concessione di denominazione e logo.
3. Il patrocinio è concesso agli eventi che includono tra gli organizzatori, promotori o relatori, uno o più soci ordinari dell’AIRM di comprovata esperienza oppure uno o più membri del Consiglio Direttivo AIRM.

1. I soggetti richiedenti il patrocinio sono autorizzati ad utilizzare formalmente denominazione e logo associativi ed a fare menzione del patrocinio solo dopo averne ricevuto comunicazione ufficiale da parte dell’AIRM.
2. Il Patrocinio è concesso solo per la singola finalità per la quale è stato richiesto.
3. Nel caso in cui il richiedente apporti modifiche o variazioni al programma dell’iniziativa, deve darne tempestiva comunicazione all’AIRM, che si riserva di riesaminare l’istanza; in caso contrario, la concessione del patrocinio si considera automaticamente ritirata.
4. Il patrocinio può essere revocato qualora l’oggetto del patrocinio stesso risultasse, a verifiche successive, non rispondente ai criteri dettati con il presente regolamento.
5. Il titolare dell’iniziativa formativa si impegna a fornire, tra le informazioni date ai partecipanti all’evento, qualche notizia sintetica relativa alle finalità di AIRM, scegliendo le modalità che riterrà più opportune (slide, brochure, banchetto informativo,…).

1. I soggetti patrocinati utilizzano denominazione e logo associativo attraverso la dicitura:
“Con il Patrocinio di AIRM – Associazione Italiana Riabilitazione della Mano e dell’arto superiore”
2. L’AIRM con la concessione del Patrocinio non assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto delle informazioni diffuse, non ne garantisce in alcun modo la veridicità, la completezza, la correttezza o la qualità. In particolare, in nessun caso e per nessuna ragione l’AIRM potrà essere ritenuta responsabile per eventuali errori e/o omissioni nei contenuti o per eventuali danni occorsi in conseguenza dell’utilizzo delle informazioni contenute nella documentazione anche elettronica del soggetto destinatario del patrocinio.

L’AIRM si riserva di recedere dalla concessione del patrocinio e/o di tutelare la propria immagine nelle sedi di competenza in caso di mancato rispetto da parte dei beneficiari di quanto definito dal presente regolamento e/o dichiarato nella richiesta di patrocinio senza che questo possa comportare oneri o pretesa di rimborso di danni diretti o indiretti da parte dei richiedenti o da parte di terzi.